Clafoutis, ovvero torta-budino alle ciliegie!

clafoutis alle ciliegie

Adoro le ciliegie! Così come sono, le mangerei fino a scoppiare e, infatti, a un certo punto devo impormi di metterle in un punto della casa difficile da raggiungere, ma anche lì la loro vita è breve..

I dolci con le ciliegie, quindi, li concepisco poco perchè come le compro finiscono subito, e in questo ho validi aiutanti!

Da tempo volevo provare il clafoutis, ricetta francese che usa le ciliegie succose e nere, per un risultato a metà fra una torta, un budino e una crepe: devo dire che non mi è affatto dispiaciuta! Suggerisco di farla in uno stampo piccolo perchè più di 2 giorni non dura (a meno che non vengano ad aiutarvi a mangiarla amici e parenti!).

Nota: ho cercato l’origine del nome, l’etimologia mi affascina sempre! Ci sono due versioni: o dalla lingua occitana clafir, che significa riempire (e infatti il dolce è una specie di colata..) o dal latino clavum fìgere che significa piantare un chiodo (perchè le ciliegie sembrano quasi inchiodate a tener fermo il dolce). Chissà!

Ingredienti (per uno stampo da 18-20 cm)

2 uova

60 gr di zucchero semolato

140 g di latte (potete fare anche 100 latte e 40 panna fresca)

70 g di farina debole

1 cucchiaio di brandy (oppure rum o cassis)

30 gr di burro fuso

300 gr di ciliegie

2 cucchiai zucchero canna

sale q.b.


Imburrate la tortiera e spolverizzatela con i due cucchiai di zucchero di canna.

Snocciolate le ciliegie (e qui vi voglio! Io ho usato l’apposito attrezzo ma voi potete andare giù di pollice e imbrattarvi ben bene….attenti agli schizzi!). Ho letto che la ricetta originale sarebbe con i noccioli per non fare macchie di colore nell’impasto, ma poi vuoi mettere a mangiarla, tutti che sputacchiano?! E poi a tagliarla sarebbe un incubo!

Mettete le ciliegie vicine vicine a coprire tutto lo stampo.

Sbattete le uova con lo zucchero, unite il burro fuso e il brandy, un pizzico di sale, poi a poco a poco la farina e il latte, alternandoli per avere la giusta consistenza (che dovrà essere liquida ma non troppo, tipo pastella delle crepes).

Versate l’impasto nella tortiera sopra le ciliegie (che dovranno fare leggermente capolino!) e cuocete in forno statico a 180° per circa 30- 35 minuti.

E’ più buona fredda (e con questo caldo la terrei in frigo prima di servirla..)

Qualche foto della creatura!

IMG_0759

IMG_0767

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.