Pasticcerie a Firenze: guida alle migliori!

croissant

Questa è veramente una super guida per golosi, siete avvisati! Da appassionata di pasticceria, mi piace conoscere i posticini della mia città e in cosa sono specializzati. Qui ho privilegiato le pasticcerie con produzione propria nell’area cittadina, e ugualmente l’elenco è venuto bello lunghetto perchè Firenze ha una grande tradizione di pasticcerie. Alcune delle seguenti sono davvero superiori, altre non saranno memorabili ma si difendono bene, ma non vi voglio condizionare facendo preferenze o che altro.

N.B. Molte pasticcerie hanno cavalcato la moda aprendo sezioni vegane e  a volte i risultati sono anche gustosi. Ma sapete quando un dolce è così buono che continuate a sognarvelo? Quando contiene talmente tanto burro che lo risuderete attraverso la pelle…..

I GRANDI NOMI:

Sono quelle pasticcerie conosciutissime in tutta Firenze, sia perchè alcuni sono caffè storici esistenti sin dall’8oo sia perchè si sono fatti una super reputazione meritata!

1) GIORGIO

Conosciuto quasi ovunque per la sua mitica crema, la cui formula rimane un segreto…Dicono che l’inventore si chiuda addirittura nel laboratorio per non far vedere tutti gli ingredienti! Quello che so io è che è buonissima, dolce ma non stucchevole, e rende davvero unico il millefoglie e la schiacciata alla fiorentina….Ma vale la pena venire fin qua anche per la scelta ottima di paste e brioche…E’ anche ristorante di pesce (molto caro).

Via Duccio di Boninsegna 36 Sito

2) STEFANIA

In zona Stadio, una pasticceria non molto grande (non ci sono posti per sedersi) dove fanno delle torte capolavoro (se voglio fare bella figura vengo quasi sempre qui a comprare), dei cremini da paura e delle mignoline memorabili (provate quella con il lemon curd..). Sul salato nulla di che. A Natale fanno un panettone molto buono.

Via Guglielmo Marconi, 26 Sito

3) PISTOCCHI

In zona Novoli, un laboratorio più che una pasticceria, dove, oltre alla famosissima torta pistocchi (solo cioccolato e niente farina) declinata in tantissimi modi, fanno anche crostate, ricciarelli, cioccolatini particolari. E a Natale tornano anche alle origini diventando pure gastronomia!

Via del Ponte di Mezzo 20 Sito

4) DOLCI&DOLCEZZE

Questa è veramente una boutique più che una pasticceria, con il suo arredamento antico che mi piace tanto. Fanno pochi dolci ma sono tutti da sogno, e vi faranno fare tutti un figurone! La più famosa è la torta fondente al cioccolato, ma sono uniche anche la crostata con crema all’arancia e quella con i lamponi. Sono fra i pochi a Firenze a fare anche marron glacè e montebianco. A Natale sfornano un dolce super godurioso, La Marchesa: realizzata con 4 tipi diversi di cioccolato lavorato ognuno con una diversa tecnica. Da pochi anni ha anche una zona caffetteria con qualche pasta e sandwich.

Piazza Cesare Beccaria, 8r Fb

5) GILLI

Fondato addirittura nel 1733 da una famiglia svizzera, è nella sua attuale location dagli inizi del ‘900, con le sue arie liberty e le sue ricche vetrine. Più adatto ad un caffè al bancone (servito non vi dico nemmeno quant’è…) con qualche mignon o pasticcino, chi si siede è palesemente un turista. Il migliore dei caffè storici in centro.

Piazza della Repubblica, 39R Fb

6) RIVOIRE

Cioccolateria artigianale dal 1872 aperta da un pasticcere torinese quando Firenze era capitale, è un posto rinomato per bersi una bella cioccolata con panna nel freddo inverno! Mi raccomando, anche qui al bancone…

Piazza della Signoria, 5 Sito

7) ROBIGLIO di Via dei Servi

Nata nel 1928 da un pasticcere di origini torinesi, ha un’aria antica con arredi tutti in legno. Anche se ha figliato altre pasticcerie con lo stesso nome, dal 2012 quella in Via dei Servi è l’unica del marchio dotata ancora di laboratorio. Fra le specialità ci sono i marron glacè, la Torta Campagnola ( a base di frutta candita), il Fruttodoro (tutta ricoperta di cioccolato) e le Gallettine al Latte.

Via dei Servi, 112r

8) SCUDIERI

Proprio sotto al Duomo, questo elegante bar rinnovato anche da poco, perfetto per un caffè al volo..anche qui, solito discorso, sappiate che se vi sedete…

Piazza di San Giovanni, 19/R Sito

9) PASZKOWSKI

Nato nel 1846 come birreria di una famiglia polacca, è più che altro conosciuto per una divertente scena di un film di Nuti Caruso Pascoski di padre polacco, dove il protagonista (lo stesso Nuti), ubriaco fradicio, pretende un bacino prima dal cameriere e poi dal mitico Novello Novelli. Se non lo avete guardato, rimediate 😉

Piazza della Repubblica, 35r Fb

10) GIACOSA-CAVALLI

Nato nel 1915, mi fa ancora male pensare che non abbia retto negli anni e sia stato quindi comprato dallo stilista Roberto Cavalli (eh Via Tornabuoni è stata prostituita allo shopping di lusso e anche la bellissima Libreria Seeber non è riuscita a sopravvivere…). Se non altro, una parte è ancora pasticceria,  e non è niente male, buona la sacher  e anche i tramezzini. Fu qui che venne creato il celebre cocktail Negroni intorno al 1920.

Via della Spada, 10 Fb

LE PASTICCERIE DI QUARTIERE:

Sono quelle pasticcerie che esistono da anni, punto di riferimento per gli abitanti di una zona. Sono tutte buone e assai valide, ma non vanno oltre, per l’appunto, il quartiere. In alcuni casi avrebbero anche bisogno di un bel restyling ma la qualità non ne risente (più o meno).

ZONA CENTRO STORICO

11) NENCIONI

Negozio  aperto dal 1950 dietro al Mercato dei Ciompi, specializzato in Sacher (anche monoporzione) e il tradizionale millefoglie. Generalmente intorno alle ore 16 sfornano caldi il  budino di riso e le sfogliatine.

Via Pietrapiana 24R Sito

12) SIENI

Aperto nel 1909 nel quartiere di San Lorenzo, è oggi nascosto dall’orribile mercato. Qui hanno creato alcuni dolci tipici fiorentini come la Fedora e lo Zuccotto (creato espressamente per il ristorante Zocchi di Pratolino),  e fanno anche il pan di ramerino, il panpepato e le copate. L’ambiente è un po’ vecchiotto.

Via S. Antonino 54 R Sito

13) PICCIOLI

Una pasticceria molto buona con brioche con tanti tipi di ripieno anche con crema al pistacchio. Consigliato il budino di riso, friabile e dolce.

Borgo Ognissanti, 118

14) CUCCIOLO

Andate solo ed esclusivamente per i bomboloni (in genere verso le 16), che qui in passato venivano prodotto al primo piano e poi piombavano giù in un mare di zucchero attraverso un tubo di ferro. Poi sono arrivate le norme igieniche della Asl purtroppo…

Via del Corso 25r

15) PASTICCERIA 2000

Nascosti in una vietta dietro Sant’Ambrogio, lavorano più che altro come laboratorio per catering e alberghi. Nel minuscolo negozio (non mi pare ci sia nemmeno il servizio caffetteria) ci sono tante proposte, anche dolci monoporzione.

Via di Mezzo, 36 Sito

16) PATRIZIO COSI

In città ci sono diverse pasticcerie con questo nome, ma quella fondatrice è questa (penso che poi adesso ognuna viva di vita propria). Pasticceria tradizionale, fa anche torte discrete.

Borgo degli Albizi 15R Sito

17) LA LATTERIA-CAFFELLATTE

Posto storico con un’aria super vintage, dove ogni cosa ha la sua storia (guardate la macchina del caffè..), con tendenze un po’ alternative. Propone più che altro una colazione da casa, con torte casalinghe, pane, burro e marmellata. Un consiglio: entrate solo se c’è la ragazza, se vedete una signora anziana siete avvertiti che non è per nulla gentile….

Via degli Alfani 39R Fb

18) BALLERINI

Questo posto riesce ad essere tre cose diverse e riuscire in tutte: nato come fornaio (fa pizze e focacce buone), è anche pasticceria e per finire cioccolateria con laboratorio a vista. Insomma, provate un po’ di tutto e rimarrete soddisfatti.

Borgo Ognissanti, 132 Sito

19) GORETTA

Quello che sembra un bar un po’ anonimo è lì in realtà dal 1930, anche se c’è stato un cambio di gestione nel 1983. Qui ci sono le classiche paste da colazione, buoni in particolare il fagottino di mele e il budino di riso.

Via San Gallo 141R 

ZONA NOVOLI

20) LUCARELLI

Dietro all’università, da fuori non le dareste due lire, entrate solo per le mitiche sfoglie alla crema, davvero buone!

Via Carlo del Prete, 24

21) GIULIA

Dietro Piazza Puccini, fanno ottime paste ma anche buone torte. Ci sono anche cose più particolari, tipo la treccina con sciroppo di acero e noci. Da poco rinnovato, ci sono diversi posti a sedere, in estate anche in un cortile.

Via Pietro Toselli 131 Fb

 

22) SAIDA

Sulla via per l’Ikea, una pasticceria con arredamento liberty, che più che altro lavora come laboratorio per rifornire bar e alberghi della città. Nonostante sia più industriale, è una buona sosta, hanno tanti prodotti, anche il pane e proposte salate.

Via Pratese, 51 Fb

23) LUANA

Piccolina e all’apparenza semplice, nasconde paste davvero buone e una schiacciata alla fiorentina ottima. Super tifosi della Viola.

Via Benedetto Dei 4R

24) VANNINI

Ristrutturata da poco, fa paste con crema e cioccolato ottimi, ma ogni tanto c’è anche qualche ripieno più particolare.

Via del Ponte alle Mosse, 172

25) GAETANO

Pasticceria di impronta siciliana, troverete tutte le specialità tipiche dai cannoli alle cassatine. Buono anche il reparto salato (provate le arancine).

Via di Novoli angolo via della Torre degli Agli Sito

26) SILVANO E VALENTINO

Storica pasticceria che dopo il rinnovo dei locali ci ha ulteriormente guadagnato. Qui trovate un po’ di tutto, l’offerta è molto ricca, sia nel dolce che nel salato. Fanno anche buone torte e, cosa rara, sono anche molto gentili.

Via Niccolò Paganini, 2 Sito

ZONA CAREGGI/RIFREDI

27) BARATTA

Altra pasticceria di stampo siciliano, forse la  migliore, con i suoi interni anni ’70 e un esterno abbastanza anonimo. Poi entri dentro e trovi l’iris fritto della tua vita (una specie di bombolone ripieno di crema alla ricotta). Ma anche cannoli espressi buonissimi!

Via Di S. Stefano In Pane 23/C

28) CALDANA

Storica pasticceria che ha attraversato un periodo di declino per poi essere risollevata dalla nuova gestione degli ultimi anni. Adesso è una discreta opzione in zona, è anche sosta scelta per il rito dell’aperitivo.

Piazza Pietro Leopoldo 4 Sito

29) LAQUALE

Pasticceria che fa un po’ di tutto, anche diverse torte. C’è spazio per sedersi  e fare colazione con più calma.

Via del Greco, 51 Sito

30) MARISA

Rinomata per la schiacciata fiorentina e il millefoglie, è stata ristrutturata da poco, cercando di mettere qualche posto a sedere. Anche le paste sono discrete, nonostante ultimamente le abbia trovate un po’ troppo unte o dolci. Ha aperto anche una succursale a Scandicci, più spaziosa.

Via Circondaria, 24 Sito

CAMPO DI MARTE/COVERCIANO/STADIO

 

31) CESARE

Pasticceria molto rinomata in zona, ha un arredamento un po’ anni 80, diversi posti a sedere. C’è tantissima scelta ed è buono tutto, alle 16 ci sono anche i bomboloni e diverse tartine e tramezzini per l’ora dell’aperitivo. Ultimamente fanno anche impasti con il carbone vegetale che va di moda.

Via Gabriele D’annunzio Gabriele, 106/C Sito

32) DOLCE MORSO

Vicino a dove un tempo c’era il cinema Variety, una pasticceria con vasta scelta, doce il punto di forza è il fritto: bomboloni e ciambelle alle 16,30 (e per Carnevale frittelline di riso). Ma anche dolcini monoporzione  e buoni tramezzini.

Via Giovanni Lanza 22R

33) SERAFINI

Nella via dello shopping fiorentino, è una tappa fissa a qualsiasi ora, molto gettonato anche per l’aperitivo. Fanno di tutto, ha aperto da poco una succursale in Piazza Dalmazia.

Via Gioberti, 168/r Sito

34) BUSCIONI

Famosa per i bomboloni e la millefoglie, ha un arredamento un po’ datato ma rimane conosciutissima in zona. Fanno anche belle torte decorate.

Via delle Cento Stelle 1R Fb

35) PATRIZIO

Pasticceria con tendenze campane, fanno infatti pastiere e zeppole buonissime, ma anche crostatine di semolino al cioccolato.

Via capo di mondo 14/r Fb

36) RENATO

Pasticceri di origine napoletana trapiantati da anni  a Firenze, propongono dolci di entrambe le tradizioni. Dicono che qui facciano un ottimo babà. Buoni anche i salati, fanno pure il panettone gastronomico.

Via Aretina, 57 Sito

37) VILLANI

Dietro allo stadio, un vasto assortimento di torte e semifreddi. Ma anche pasticcini, bomboloni e paste discrete. Possibile fare anche l’aperitivo.

Piazza Antonelli Giovanni 13/rosso Sito

 

ZONA PIAZZA DELLA LIBERTA’/CURE/STATUTO

38) MINNI

Forse è un po’ strano ma vengo in questa piccola pasticceria principalmente per il salato, dalle pizzette ai tramezzini è tutto davvero buono. Anche se la vetta viene raggiunta dal panettone gastronomico che qui ha la sofficità di una nuvola (prezzucci eh…). Per carità, anche il settore dolce ha il suo perchè…

Via Antonio Giacomini, 16 Sito

39) MAGGINI

Nato nel 1919, si sviluppa per lungo e ha delle salette in fondo con un tocco vagamente liberty. Aperto anche di lunedì mattina, offre cremini, sfoglie di tutti i tipi tra cui pere e cioccolato, e una buona caffetteria.

Viale Don Minzoni Firenze 66R

40) QUERCI

Buona pasticceria che ha continuato la tradizione anche dopo il cambio di gestione qualche anno fa. Mi piace molto il cornetto al cioccolato ma in generale tutte le paste sono buone. Molto buoni anche i salati.

Piazza Vieusseux 2R

41) CODECASA

Piccolissima pasticceria, neanche la noteresti quasi..Poi entri e trovi un servizio caloroso e alla mano, paste sincere ma davvero buone, provai tempo fa una semplice meringa alla panna e mi piacque assai.

Via Madonna alla Querce, 18

42) BELLUCCI

Un tempo molto rinomata per la schiacciata alla fiorentina, fanno anche panettoni e diversi dolci decorati. L’ambiente avrebbe bisogno di una rinfrescata, ma c’è anche una saletta da tè. Hanno, infatti, un ricco assortimento di biscotti davvero buoni.

Via Vittorio Emanuele II, 67 Sito

43) MARZOCCO

Un piccolo e stretto bar dove si mangia in piedi (ma c’è un dehor fuori) e dove sono specializzati nella cioccolata (vendono anche una crema spalmabile molto buona). Consigliate le sfoglie e i tortini.

Via della Cernaia, 16

44) CAFFE’ LIBERTA’

Sotto i porticati, un bel bar grande ed elegante con tanti posti a sedere, sempre molto frequentato. La pasticceria è discreta, sia nel dolce che nel salato, con ampia scelta. Eletto da molti come luogo per l’aperitivo.

Piazza della Libertà, 26R  Fb

FIRENZE SUD

45) PIANSA

Nato come torrefazione nel 1976, è un locale molto grande con tanta scelta e qualità discreta. Negli ultimi anni si è molto indirizzato verso le apericena di stampo nazional-popolare. Il caffè rimane il loro punto di forza, vendono diversi tipi di miscele.

Viale Europa, 128

46) I DOLCI DI MASSIMO

Dal 1994 in zona Gavinana, una pasticceria raffinata che fa dolci davvero belli. Torte Sacher, millefoglie ma anche torte da cerimonia, torroni, marron glacé, pandori e panettoni. Non male i salati e le brioche a colazione.

Piazza Gualfredotto 14/r  Sito

ZONA VIALE TALENTI

47) MELODY

Bel bar ampio e curato, con tanta scelta, lavorano molto anche sul pranzo e gli aperitivi. Anche loro propongono il cornetto al carbone vegetale, gli è proprio una moda…

Via Baccio Da Montelupo 110 Sito

48) CAFFE’ IMPERIALE

Elegante pasticceria con una bella scelta di torte e semifreddi (a Natale fanno anche il panettone), ma anche bignoline, tortini e brioche. Curano anche il pranzo e l’aperitivo.

Via Ludovico Cigoli, 33 Sito

kleingebaeck-gemischt-2_12-e1429562733217

 

OLTRARNO/PORTA ROMANA

49) BUONAMICI

Dal 1949 dietro Piazza del Carmine, un’ottima pasticceria che però non ha la caffetteria. Ma ci sono le frittelle ed i cenci a carnevale, la schiacciata alla fiorentina, le brioche, la millefoglie, panettoni, panforti e marron glacè.

Via dell’Orto, 12 Fb

50) PEGASO

Nel tratto finale di Via Pisana, un’ampia pasticceria con un bancone sterminato che offre veramente di tutto. Ero indecisa se metterlo perchè ha una tristissima sala con le slot machine che non si può vedere, però la zona bar merita una sosta ed è molto frequentata in zona.

Via Pisana, 140/r

51) GUALTIERI

Aperta nel 1933, è rinomata in zona per la sua ricca proposta di torte, fra cui l’Iris Cake, una ricetta segretissima, senza farina dalla strana forma di parallelepipedo bianco. Negli ultimi anni si è specializzata nella pasticceria vegana (fanno pure dei corsi).  Fanno anche zuccotto, zuppa inglese, sacher e torte particolari di loro invenzione. E poi brioche e biscottini.

Via Senese 18r  Sito

52) ANITA

Al Galluzzo, una pasticceria dagli anni 50 molto buona che fa dolci della tradizione, dal millefoglie alla schiacciata alla fiorentna, e per natale anche panforte e panettone. Pe colazione tortino di semolino, brioche classiche, scendiletto alla crema cotta o trecce con crema e uvetta.

Via Del Podesta’ 34/R  Sito

LE PASTICCERIE “DIVERSE”

Sono quelle pasticcerie che non riesco ad inquadrare bene nelle altre categorie, vuoi perchè sono nuove (e quindi ancora non classificabili come pasticcerie di quartiere) vuoi perchè offrono quel qualcosa di diverso che le rende adatte anche ad una pausa più prolungata, e non la semplice colazione al volo.

53) DOLCI PENSIERI

Proprio un bel posticino, aperto da poco più di un anno in zona Cure, si sta già facendo una ottima reputazione anche grazie all’estrema gentilezza della proprietaria e al fatto che rimane aperta anche dopo cena, magari prendendo un tè, una cioccolata o anche un vino dolce. E’ un pasticceria più sullo stile casalingo con plumcake, mafaldine, crostatine, cheesecake, e inventa continuamente nuove proposte dolci (ora stanno sperimentando con successo anche dolci vegani). Invoglia a restare a chiacchierare, come essere nel proprio salotto di casa!

Via del Ponte alle Riffe, 26 Sito

54) FORNO GARBO

In zona Careggi, un forno elegante che ha avuto un bel successo ed è diventato anche gastronomia e caffetteria. Si è ristrutturato da poco e ora l’ambiente è proprio bello, con una piccola saletta sul retro. Hanno una proposta molto ricca e fanno davvero cose particolari (fanno anche corsi di pasticceria e panificazione). Per natale sfornano un panettone molto buono.

Via Dino del Garbo, 2 Fb

55) NERI

Pasticcere ufficiale della Fiorentina e vincitore del premio 2015 come migliore schiacciata alla fiorentina, ha la sede originale  a Sesto Fiorentino, ma ha aperto anche a Calenzano e in centro a Firenze dietro a Ponte Vecchio. Qui è buono veramente tutto dal dolce al salato, la sede in centro è un po’ piccolina ma merita sicuramente la sosta. Fanno anche il montebianco.

Via dei Guicciardini 3/5 R  Sito

56) I DOLCI DI MARCO

Ha aperto da poco questa bella pasticceria, continuando l’attività iniziata in una micro bottega di via Gioberti. Qui ci sono dolci molto belli, semifreddi e, delle paste provate, mi sono piaciute molto quelle con la crema, in particolare lo scendiletto caldo.

Via delle Panche 131 Sito

57) LORENZO

Fra via Volta e viale dei Mille, una pasticceria aperta da pochi mesi come succursale di un’altra che si trova a Fiesole. Si presenta bene, con tante paste, tortine e semifreddi belli e ben presentati. In più tanta pasticceria secca e anche macaron. Molto buono anche il caffè di cui propongono diverse miscele, visto che hanno pure una torrefazione.

Via Dogali 5r  Fb

58) DOLCISSIMA

In Oltrarno, questo piccolo locale che sembra più una boutique francese, una vera chicchina. E’ gestito da un maestro pasticccere che sta cominciando  farsi una bella fama, la scelta è limitata ma le cose sono davvero buone: classiche brioche o tortini di riso, torte molto belle, pasticceria mignon e tanti tipi di cioccolatini anche molto creativi. Fanno anche un panettone molto buono. L’area caffetteria è un po’ limitata.

Via Maggio 61R  Sito

59) FULEDO

Dietro la Coop di Gavinana, una pasticceria aperta da pochi mesi che propone tutto il classico repertorio dalle paste alle bignoline, a torte e semifreddi.

Via Francesco Datini, 59  Fb

60) OFFICINA FERRUCCI

Da pochi mesi ha aperto questo elegante locale al posto di un vecchio bar in disgrazia. Una proposta interessante di paste e bignoline, sono determinati anche a lavorare molto sull’aperitivo e il pranzo.

Via Giampaolo Orsini, 125 Fb

61) RAINER

Rudolf Rainer, nato a Innsbruck, ha aperto nel 2011 una pasticceria di stampo austriaco. Burrose paste (le mie preferite: saccottino cioccolato e arancia o quello al pistacchio), fette di torte sacher, linzer o stollen, macarons, strudel. Fanno anche buoni salati. Il locale è piccolino. Penso siano gli unici a  Firenze ad offrire sempre un bicchierino d’acqua insieme al caffè.

Via San Zanobi 97R  Sito

62) OPS CAFE’

Dentro alla Coop di Ponte a Greve, un bel bar dove rimarrete incantati dall’arredamento e da tutti gli oggetti e confezioni gourmet che riescono a scovare. Sono stati figliati dalla rinomata pasticceria Tuttobene in zona Calenzano ma adesso vivono di vita propria. Le paste e i salati sono davvero buoni, fanno anche un buon pranzo e aperitivo. E’ anche libreria.

Viuzzo delle Case Nuove, 9 Fb

5 pensieri su “Pasticcerie a Firenze: guida alle migliori!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.