L’arte del panino a Firenze!

paino

Il panino, entità mistica che nella sua semplicità fa sognare un po’ tutti….E’ vero, in teoria sarebbero “solo” due fette di pane con un ripieno, eppure……

Sarà che la sua origine è curiosa (la sapete la storia di quel maniaco-ossessivo del Conte di Sandwich che non riusciva a smettere di giocare a carte nemmeno per mangiare, no?), sarà che il panino ci riporta un po’ all’infanzia e alle merende che facevamo da bambini, sarà che ognuno ha la sua ricetta speciale di panino ottenuta con anni di sperimentazioni, sarà che spesso è una scelta comoda per un pranzo veloce ed economico…..ma quella del panino è una vera e propria arte!

Per me il primo panino di cui abbia memoria è stato quello favoloso al tartufo di Procacci che mia madre mi portava a mangiare ogni tanto dopo che io – bambina – l’avevo implorata per ore (non che sia particolarmente difficile convincere qualcuno ad andare a mangiare un panino tartufato….); poi vabbè lei ci beveva sopra del succo di pomodoro condito e io rimanevo sconvolta tutte le volte, ma questa è un’altra storia….

p.s. su Panini&Cinema: Una scena che mi è rimasta impressa è quella del film “Mine vaganti” in cui i protagonisti esprimono il non detto mangiando voracemente una montagna di tramezzini! Inoltre ho trovato anche un vide dedicato al panino nel cinema, lo vedete qui

p.p.s. su Panini della memoria: Il ricordo di panini stratosferici fuori Firenze ce l’ho soprattutto in due posti: il primo è il mitico Adone di Viareggio e il secondo è Mordi&Vai con i suoi panini romani al Mercato Testaccio di Roma! E, poi, vabbè, il Veneto per i tramezzini fa storia a sè!

Ecco, quindi, una personale selezione di posti che hanno dedicato una vera e propria devozione alla sacra arte del panino!

IL PANINO IN BOTTEGA!

MARIANO

Un alimentari storico dietro via Tornabuoni, un posto che ha reso indimenticabile la rosetta: ci ho mangiato tempo fa un indimenticabile panino al roast-beef, condito con un pizzico di pepe e sale e nulla più (anzi una foglia di insalata..), mentre il banconiere disquisiva con un signore di come riempire un panino, della giusta dose di piccantezza e del perfetto equilibrio fra gli ingredienti! Tra le specialità c’è anche il panino con lingua, verdure e senape, con galantina di pollo e carciofini, con prosciutto di Praga, gorgonzola e olive taggiasche. Si può anche bere un goccio di vino insieme..Chiuso la domenica.

Via Parione, 19R, Firenze 

OSTERIA DELL’ORTOLANO

Un altro storico alimentari-trattoria vicino all’Accademia, che propone panini di cucina toscana: rosette fatte da loro declinate nel  Panino di’ Brunelleschi (col peposo), nel I’Panino Fiorentino, (con patè di fegatini), il Panino del Chianti (prosciutto del Casentino e pecorino dell’Amiata) oppure Pane e sbriciolona, arricchito da composta di cipolle e I’ pane gnorante con frittata di cipolle!

Fb Via degli Alfani 91r, Firenze

IL SANTINO

Un locale molto piccolo e sempre molto affollato all’ora dell’aperitivo (ci sono solo 4 tavoli), è affiliato al ristorante Il Santo Bevitore: è un luogo dove mangiare formaggi e affettati di qualità con diverse proposte di vino (sono anche gastronomia, ma non è la vocazione principale), e il panino è declinato soprattutto nella forma del crostone. Per chi vuole un panino vero e proprio, invece, è possibile solo fino alle 18,30 (dopo c’è troppa ressa): fra le proposte panino con mortadella di Parto e passata di carciofi oppure con prosciutto di Norcia e pesto di olive nere. Aperto tutti i giorni dalle 12 alle 24.

Sito Via di Santo Spirito, 60/R, Firenze

CASA DEL VINO

Storico locale nel quartiere di San Lorenzo con un’atmosfera di tempi lontani, la Casa del Vino è la più antica enoteca di Firenze! Ad accompagnare l’innumerevole proposta di vini a bicchiere e non, ci sono tanti crostini di qualità ma anche piccoli panini al latte farciti con burrata e lardo di colonnata oppure con acciughe e pomodorini, con fichi e salame (l’importante è che il panino non abbia più di 3 ingredienti, così recita il loro menu…). Pochissimi posti a sedere..Aperto dal lunedi al sabato dalle 9,30 alle 20,30.

Sito Via dell’Ariento, 16r, Firenze 

PRONTO SOCCORSO GASTRONOMICO

Nome un po’ trash, per una gastronomia/panineria gestita da due fratelli super tifosi della Fiorentina sulla Via Bolognese, all’altezza del Ponte alla Badia. Qui il panino è nella forma schiacciata goduriosa con tanti tipi di ripieni e salse. Hanno anche vino semplice ma buono. Per mangiare c’è anche qualche tavolino di legno. Aperto sempre.

Fb Via Bolognese, 67r, Firenze

IL CERNACCHINO

Dietro Piazza della Signoria, un locale gestito da due sorelle toscane che propone cibi toscani sia al piatto sia, soprattutto, in un ricco panino all’olio: vanno forte soprattutto il panino con il peposo e quello con le polpette! Hanno anche primi e secondi piatti e qualche tavolino, specie al piano di sopra. Aperti da lunedì al sabato.

Fb Via della Condotta, 38R, Firenze

IL PANINO DI LUSSO!

PROCACCI

Un’istituzione a Firenze dal 1885! Il negozio è bellissimo, con un’atmosfera vintage unica (è piccolo eh!), circondato dalle botteghe lussuose di Via Tornabuoni. Come già detto la specialità è il (micro)-panino tartufato: una crema profumata che trova dimora in una morbidissima duchesse che non vorresti finisse mai (la storia è piena di persone che hanno cercato di battere il record del morso più piccolo…). Ma anche gli altri panini non sono da meno! Risparmiate per un mese buono e poi concedetevi il lusso di ben 2 (forse 3..) panini di Procacci! Aperto dal lunedì al sabato dalle 10.00 alle 20.00.

 Via Tornabuoni, 64r, Firenze  Sito

INO

Vicino agli Uffizi, il locale gourmet dove il suo creatore Alessandro Frassica ha fatto del panino una vera e propria arte, cercando solo pane di qualità e prodotti d’eccellenza un po’ da tutta Italia (poi ha sfondato pubblicando libri e collaborando con big come Eataly..). I prezzi sono quelli (il prezzo medio è 8 €..), lo sapete, ma la qualità è indiscussa! Aperto dal martedì al sabato dalle 12 alle 19.

 Via Accademia dei Georgofili, 3-7r, Firenze  Sito

IRENE BISTROT

Il ristorante dell’Hotel Savoy di Piazza della Repubblica ha in carta a pranzo due opzioni di panini davvero gourmet: il “Doppio Club Sandwich con patatine fritte e insalata” a € 25 e il “Sandwich di Astice con patatine fritte e insalata” sempre a € 25: solo per palati esigenti (e abbienti..). A pranzo da lunedì al sabato.

Info Piazza della Repubblica, 7, Firenze

LE PANINERIE PURE E SEMPLICI!

BONDI

Un’istituzione della schiacciata ripiena ella zona del Mercato di San Lorenzo! Focaccine a spicchi di cui si può scegliere la farcitura al  momento dell’ordine fra una ventina di opzioni fra cui cipolla stufata e formaggio (la mia preferita), cavolo nero e salumi, seppie in inzimino! Tavolate di legno sociali a cui sedersi. Aperto dal martedì alla domenica.

Fb  Via dell’Ariento, 85, Firenze

SANDWICHIC

Sorto al posto di una vecchia merceria di cui ha mantenuto la bella insegna, un piccolo localino gestito da tre simpatici ragazzi  che hanno dato ai panini nomi da “sartoria” come ditale o ricamo! Panini o schiacciate farciti con prodotti di qualità e creme artigianali. Hanno proposte del giorno sulla lavagna, ma si può comporre il panino come più aggrada! Aperto sempre.

Sito  Via S. Gallo, 3, Firenze

I DUE FRATELLINI

Qui il panino si prende al volo visto che il locale è composto solo da un bancone che affaccia direttamente sulla strada: vedrete una lunga coda di gente che mangia in piedi, appoggiando giusto il bicchierino di vino su una mensolina di legno! I panini sono piccolini e farciti di goduriosi ripieni. Pare che questo posto esista dal 1885…Aperto sempre.

Sito Via dei Cimatori, 38r, Firenze

SCHEGGI

Tappa obbligata per i frequentatori dello Stadio, in passato ha avuto molta gloria per le sue schiacciate ripiene e morbidissime, che dedicava ai giocatori del momento come quella “Batigol” in onore di Batistuta (fatta con radicchio trevigiano dal colore viola, che coincidenza..).

Sito, viale dei Mille 1C/R, Firenze

LE PANINERIE PARTICOLARI

I’ TOSTO

Un posticino dietro al Duomo che ha fatto del toast un’arte! Qui non c’è la solita fetta, ma una bella grande e, fidatevi, io con un solo toast ci ho pranzato! Mi è piaciuto molto I’ Contadino con crudo, confettura di pere e brie..Un’idea molto simpatica…Aperti sempre.

Sito Via dei Servi, 8r, Firenze

SEMEL

Al Mercato di Sant’Ambrogio un micro locale dove la specialità è il semel, appunto, ovvero un piccolo panino tondo all’olio. Qui viene farcito con ripieni originali, spesso di cacciagione, ma anche puntarelle e acciughe, oppure…ciuco stufato! Mi piace da morire, poi, l’appoggino per i bicchieri di vino che c’è all’ingresso! Aperto solo a pranzo da lunedì a sabato.

Fb Piazza Lorenzo Ghiberti, 44, Firenze

SUA MAESTA’ IL LAMPREDOTTO

Il lampredotto è un concetto difficile per chi non è Fiorentino: si tratta pur sempre di stomaco di manzo bollito! A me piace solo nel panino e ben condito perchè, obiettivamente, alla vista non è che si presenti benissimo….Però, ogni tanto viene proprio la voglia di mangiarlo! A me quando succede, vado generalmente in 3 posti: La Buticche in San Frediano (dove spesso è con i carciofi o in inzimino), I’ Trippaio in Via Gioberti (all’uccelletto è fantastico) e Sergio Pollini in Sant’Ambrogio. Anche gli altri sono buoni, per carità eh! In genere sono aperti solo a pranzo (al massimo alcuni arrivano fino alle 18-19) da lunedì al sabato.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...