Il Mont Blanc (o montebianco):la ricetta della perdizione!

“-Lei non faccia il tunnel!
-Cosa?
-Lei mi sta scavando sotto, mi toglie la panna, la castagna da sola sopra non ha senso. Il Mont Blanc non è come un cannolo alla siciliana che c’è tutto dentro, è come uno zaino: lei se lo porta appresso per un mese e sta sicuro. Il Mont Blanc si regge su un equilibrio delicato, non è come la Sachertorte…
-Cosa?
-La Sachertorte…
-Cos’è?
-Cioè lei praticamente non ha mai assaggiato la Sachertorte?!…
-No.
-Va be’ continuiamo così, facciamoci del male!!!”

( Dal film “Bianca” di Nanni Moretti)

Ed ecco a voi uno dei dolci che richiede la pazienza più profonda che riuscirete ad avere….

p.s. e con questa ricetta, apro la strada alla Sacher che arriverà a breve…..

p.p.s. il segreto della riuscita del dolce (oltre ad ottime castagne) è il giusto equilibrio di dolcezza, per cui aggiungete lo zucchero testando in base al vostro palato (a me piace non molto dolce, quindi fate vobis…)

Continua a leggere